Storia

La linea cronologica della storia di Cereplast

Come pioniere nell’industria del settore, Cereplast ha dato un apporto decisivo all’innovazione e allo sviluppo delle bioplastiche, contribuendo a spianare la strada verso l’adozione su scala mondiale di questi materiali plastici a ridotto impatto ambientale. Riconosciuta oggi come azienda leader del campo, Cereplast continua a ottenere adesioni in tutto il mondo grazie alla crescita esponenziale della domanda di plastiche biologiche da parte dei consumatori e dell’industria. Di seguito viene tracciata la linea cronologica della storia degli sviluppi di Cereplast a partire dal 1996.

1996

  • Il dottor Frederic Sheer, fondatore, presidente e amministratore delegato di Cereplast, ottiene i diritti di distribuzione esclusiva in Nord America delle resine Mater-Bi prodotte da Novamont e inizia a distribuire le sue resine bioplastiche brevettate, biodegradabili al 100%.

1998

  • Scheer fonda il Biodegradable Plastics Institute, un’associazione di leader industriali, gruppi governativi e università, con l’obiettivo di promuovere l’impiego e il compostaggio di materiali polimerici biodegradabili.
  • Il presidente Clinton firma l’ordine esecutivo 13101 diretto a “ecologizzare” il governo attraverso la prevenzione e il riciclo dei rifiuti e la loro acquisizione da parte di enti federali.

1999

  • Scheer collabora con l’American Society for Testing and Materials (ASTM) al fine di stabilire linee guida e standard per i materiali compostabili negli Stati Uniti.

2000

  • Scheer interrompe la distribuzione di resine Mater-Bi e si concentra sulla creazione e lo sviluppo di Cereplast, Inc. per il lancio della prossima generazione di bioplastiche – una nuova gamma di specialità, resine brevettate.

2001

  • Scheer immette sul mercato i primi bicchieri compostabili.
  • Viene fondata Cereplast, Inc., con l’obiettivo di mirare allo sviluppo di resine biologiche, chiamate anche “bioplastiche”.

2002

  • Cereplast presenta al pubblico i primi bicchieri biodegradabili in occasione dei Giochi olimpici invernali di Salt Lake City.
  • Viene avviato il Biopreferred Procurement Program. Il Farm Security and Rural Investment Act (FSRIA) richiede che le Agenzie federali diano preferenza all’acquisto di prodotti concorrenziali con il più alto contenuto di materiali biologici.

2003

  • Cereplast presenta il primo brevetto statunitense per la formula di una resina compostabile.

2005

  • Cereplast diviene una società ad azionariato diffuso, quotata alla Borsa statunitense.

2006

  • Le resine Cereplast Compostables® ricevono il sigillo di approvazione BPI.
  • La capacità produttiva di Cereplast si accresce di circa 20 milioni di chilogrammi con l’apertura del nuovo impianto di produzione delle resine a Hawthorne, California.
  • Le resine Cereplast Compostables® vengono lanciate sul mercato.

2007

  • Genpak, un cliente di Cereplast, introduce la sua “Harvest Collection”, la prima linea di prodotti per la ristorazione completamente biodegradabili e compostabili.
  • Cereplast vince il premio SPE GPEC Award per il materiale più innovativo dell’anno.
  • Lancio delle resine Cereplast Hybrid Resins®.
  • Cereplast vince il prestigioso premio Autoplast Speicon Award per gli eccezionali risultati ottenuti nello sviluppo di nuove plastiche per applicazioni automobilistiche.

2008

  • Cereplast amplia le applicazioni delle bioplastiche con l’introduzione della prima resina compostabile resistente al congelamento.
  • Cereplast ottiene la certificazione ISO 9001:2000 dall’Organizzazione internazionale per la normazione (International Standardization Organization, ISO) per il suo sistema di gestione di livello mondiale.

2009

  • Cereplast vince il premio Environmental Award del 2009 per la Tecnologia emergente dei materiali dalla Society of Plastics Engineers (SPE).

2010

  • Cereplast apre un nuovo impianto di produzione all’avanguardia a Seymour, nell’Indiana, con una capacità di produzione di circa 35 milioni di chilogrammi.
  • Cereplast è quotata al mercato finanziario NASDAQ con il simbolo “CERP”.

2011

  • Cereplast Cereplast apre una sede centrale europea a Bönen, Germania, per sostenere la rapida espansione delle sue attività in Europa.
  • Cereplast inaugura un nuovo simbolo che consente ai consumatori di identificare i prodotti fabbricati con materiali bioplastici.

Oggi

  • Oltre all’aumentata consapevolezza dei consumatori nei confronti delle problematiche ambientali, la domanda delle resine bioplastiche di Cereplast negli Stati Uniti e in Europa continua a crescere in conseguenza della legislazione che vieta la vendita di sacchetti di plastica presente in varie regioni di entrambi i continenti. I produttori europei sono sempre più alla ricerca di alternative alla plastica per conformarsi alla legislazione entrata in vigore nel 2011.
  • Con la continua crescita dei prezzi del petrolio greggio, i materiali bioplastici diventeranno sempre più attraenti economicamente per i produttori. Con i prezzi del petrolio greggio che oggi superano stabilmente i 100 dollari a barile, Cereplast è stata oggetto di un aumento dell’interesse e della domanda di alternative alla plastica

Domani

  • Poiché le aziende e i consumatori si stanno avviando verso una trasformazione ecologica dei loro prodotti e delle pratiche commerciali, Cereplast si impegna all’innovazione futura nella progettazione e produzione di materiali bioplastici.